Comunicati stampa

3° o 4° anno all’estero: voucher per soggiorni studio in Paesi dell'Unione Europea

C'è tempo fino al 6 aprile per fare domanda di voucher per soggiorni studio in Paesi dell’Unione europea per l’anno scolastico 2018/2019. Sono 400.000 euro le risorse stanziate, 60 circa gli studenti che vi potranno accedere. L'opportunità è rivolta agli studenti del secondo o terzo anno del secondo ciclo di istruzione che intendono frequentare un periodo annuale o parziale nei Paesi dell’Unione europea per il prossimo anno scolastico. Novità di quest'anno è la possibilità di frequentare anche il terzo anno all'estero. L’intervento è cofinanziato dall'Unione Europea – Fondo sociale europeo, dallo Stato italiano e dalla Provincia autonoma di Trento. Avviso e modulistica sono disponibili sui siti www.vivoscuola.it e https://fse.provincia.tn.it/.
LINGUE STRANIERE - SCUOLA

590 mila euro per favorire il successo formativo e contrastare la dispersione scolastica

Prevenire la dispersione scolastica e supportare gli studenti in difficoltà per il conseguimento di un titolo di studio conclusivo del primo o del secondo ciclo: è l’obiettivo del finanziamento di interventi rivolti a studenti che si trovano in situazione di fragilità educativa o che presentano difficoltà di apprendimento, non necessariamente legate ad una certificazione sanitaria. La Giunta ha approvato oggi, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, un avviso per la presentazione di progetti rivolto alle scuole e agli enti accreditati per la formazione, con uno stanziamento complessivo di 590 mila euro. Le proposte dovranno essere presentate dal 26 marzo al 29 maggio 2019 al Servizio Istruzione e formazione del secondo grado, Università e ricerca della Provincia autonoma di Trento. L’iniziativa è cofinanziata dall’Unione Europea, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e dalla Provincia, nell'ambito del Programma operativo FSE 2014 -2020 della Provincia autonoma di Trento.
SCUOLA

Buoni di servizio Fse della Provincia tra i migliori interventi europei

I buoni di servizio Fse della Provincia autonoma di Trento sono stati inclusi nella recente pubblicazione della Commissione europea “Work-life balance for all”, che ha selezionato i 20 migliori interventi, a livello europeo, che promuovono con approccio innovativo la conciliazione tra lavoro e vita privata.


ATTUALITÀ E CRONACA - AUTONOMIA E MINORANZE - SCUOLA

Comitato di sorveglianza dei Programmi operativi FSE e FESR 2014 – 2020

Si è tenuta oggi a Trento presso la sala Belli, la riunione del Comitato di sorveglianza dei Programmi operativi FSE e FESR 2014 – 2020. Accanto ai responsabili delle Strutture provinciali attuatrici dei Programmi e alle parti economico - sociali, vi erano anche i rappresentanti dei Ministeri competenti, nonché, per la Commissione europea, Maurizio Corradetti della Direzione generale Occupazione, Affari sociali e Pari opportunità e Andrea Murgia della Direzione Politica regionale e urbana. Il Comitato è coordinato da Fabio Scalet, dirigente generale del Dipartimento Affari istituzionali e legislativi e da Michele Michelini, dirigente del Servizio Europa, Autorità di gestione dei due programmi.
Tra i punti principali di discussione vi è stato l’esame e l’approvazione delle relazioni di attuazione 2016 relative ai Programmi operativi FSE e FESR 2014 – 2020, nonché del Rapporto di esecuzione 2016 relativo al Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013 oltre che la presentazione e condivisione delle linee generali per avviare la procedura di modifica dei due Programmi operativi.
ATTUALITÀ E CRONACA

Domani la presentazione del 4° bando del Programma Spazio Alpino della Ue

Il giorno 18 settembre 2018 è stato pubblicato il quarto bando del Programma Spazio Alpino. Per la presentazione del bando e delle sue priorità tematiche è stato organizzato un Infoday il 4 ottobre 2018 alle ore 14.00 presso la sala Rosa nel Palazzo della Regione, in Piazza Dante 16. L’Infoday è organizzato in collaborazione con la Regione Lombardia e l'Agenzia per la Coesione territoriale europea, entrambe in qualità di Co-Presidenti del Comitato nazionale del Programma Spazio Alpino e la Provincia autonoma di Trento membro del medesimo Comitato.

ATTUALITÀ E CRONACA - NATURA E AMBIENTE

Esperienze all'estero: nuove opportunità

Sono 3 gli strumenti messi in campo oggi dalla Giunta provinciale, nell'ambito del Piano Trentino Trilingue, per offrire a studenti ed insegnanti opportunità per migliorare le proprie conoscenze linguistiche attraverso periodi di soggiorno all'estero. 100 gli studenti coinvolti e circa 300 tra educatori ed insegnanti, oltre 1,2 milioni di euro le risorse stanziate.
In particolare dal 7 marzo sono aperte le iscrizioni per gli insegnanti per frequentare un percorso di lingua straniera della durata di 2, 3 o 4 settimane in Austria, Germania, Regno Unito e Irlanda. Gli studenti invece che intendono frequentare il 3° o 4° anno all’estero possono presentare domanda di borsa di studio o voucher entro il 6 aprile 2018.
Informazioni e modulistica sono disponibili sul sito www.vivoscuola.it.


LINGUE STRANIERE

Festival delle Lingue: 150 eventi per la terza edizione

Tre giorni di eventi fitti fitti, una carrellata di ospiti internazionali, decine di scuole coinvolte, centinaia di studenti. Rovereto torna ad essere capitale delle lingue: dall'8 al 10 marzo Iprase - l'Istituto provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa - organizza infatti la terza edizione del Festival delle Lingue per stimolare la discussione e la riflessione sul tema delle lingue oggi, dai classici come greco e latino, ai linguaggi contemporanei fino alle lingue parlate nel mondo, senza dimenticare il Piano Trentino Trilingue. Una kermesse professionale, nella quale verrà dato spazio a tutte le novità che, in tema di formazione linguistica, investono il mondo scolastico.
Durante il Festival, ospiti e relatori potranno quindi consultare le novità editoriali del settore, approfondire le metodologie per l'apprendimento linguistico, avvicinarsi ai metodi didattici di insegnamento, ma anche scoprire le nuove frontiere tecnologiche a supporto dell'apprendimento linguistico, dagli e-book agli storytelling digitali, dai dispositivi mobili alla robotica.
Le iscrizioni si possono effettuare solo online sul sito dell'evento.
LINGUE STRANIERE

Fondi comunitari, un’opportunità concreta di sviluppo del Trentino

Oltre 5570 interventi e 110 mila tra persone e imprese coinvolte, con investimenti sul territorio trentino per 270 milioni di euro: sono questi, in sintesi, i dati dei Programmi operativi del Fondo sociale europeo (Fse) e del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) nel periodo 2007 – 2013. Si tratta di un bilancio positivo - confermato oggi dall’approvazione dei rapporti finali da parte del Comitato di sorveglianza – a dimostrazione della valenza economica e sociale delle risorse comunitarie, integrate con fondi statali e provinciali. In sette anni, i fondi comunitari sono stati utilizzati in Trentino per far fronte, nel caso delle risorse Fse, al periodo di crisi economica, attraverso la riqualificazione di lavoratori, per promuovere la conciliazione lavoro-famiglia (buoni di servizio), interventi per la transnazionalità e l’interregionalità, e a favore del mondo della scuola (passaggio scuola lavoro e aiuto a giovani con bisogni educativi speciali). I fondi Fesr sono invece stati investiti in campo energetico per la ristrutturazione e l’efficientamento di edifici pubblici ed imprese, per sostenere la filiera dell’Ict, la nascita di nuove imprese e lo sviluppo sostenibile locale con progetti dedicati a Comuni e Parchi naturali. Attualmente è in corso la nuova programmazione 2014 – 2020 dei fondi Fesr e Fse con una dotazione finanziaria complessiva di circa 220 milioni di euro.
ATTUALITÀ E CRONACA

Fondi europei FSE e FESR: nel 2018 raggiunti gli obiettivi di spesa e di performances

I fondi strutturali europei FSE e FESR sono diventati, in particolare con l'ultima programmazione 2014-2020, non più mere risorse aggiuntive al bilancio provinciale ma sostegni essenziali per la realizzazione delle diverse politiche poste in essere dal Trentino. Il totale delle risorse stanziate con i due programmi è pari a circa 220 milioni di euro, in sei anni: in gran parte si tratta di risorse provenienti appunto da Bruxelles, ma anche da Roma, a cui si aggiunge una quota provinciale distribuita sui vari assi e sulle azioni via via programmate dal parternariato, ovvero dai diversi soggetti coinvolti.
E ieri in Provincia si è riunito, per la quarta volta dall'avvio del Programma, il Comitato congiunto di sorveglianza, presieduto da Michele Michelini, responsabile del Servizio Europa della Provincia, subentrato a Fabio Scalet dopo il recente passaggio di questo settore dell'amministrazione sotto la Direzione generale della Provincia. Obiettivo della riunione, a cui hanno partecipato rappresentanti della Commissione europea, dei Ministeri competenti e delle parti economico-sociali, fare il punto sullo stato di avanzamento dei programmi operativi nel 2018. Il Trentino ha raggiunto lo scorso anno - e in parte per la verità anche superato - sia gli obiettivi di spesa sia quelli relativi alle performances. E' stata quindi fra l'altro nuovamente smentita una notizia diffusa qualche giorno fa secondo la quale il Trentino avrebbe "perso" lo scorso anno alcuni fondi europei. Ma quella di ieri è stata anche l'occasione per iniziare a discutere di futuro, ovvero della programmazione 2021-2027, nella quale è prevista una crescita di risorse per l'Italia, e quindi anche per il Trentino. Quelle Fse ammonteranno per l'Italia a circa 15 miliardi di euro, mentre quelle Fesr a circa 28 miliardi.
ATTUALITÀ E CRONACA

Formazione permanente degli insegnanti: 600 posti disponibili per i corsi di lingua straniera

Proseguono le proposte formative in campo linguistico dedicate agli insegnanti del sistema educativo trentino, attraverso l’attivazione di percorsi di formazione di lingua inglese e tedesca. L’azione, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Programma Operativo 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento, costituisce un ulteriore tassello in attuazione del Piano Trentino Trilingue, che prevede tra l’altro, il rafforzamento della formazione per le lingue straniere. L’avviso, approvato oggi dalla Giunta provinciale, stabilisce i criteri per l’individuazione e ammissione degli insegnanti a specifici percorsi linguistici preparatori alle certificazioni linguistiche internazionali, anche ai fini dell’insegnamento in modalità CLIL. Le domande di ammissione potranno essere presentate dalle ore 13 del 20 novembre 2017 alle ore 17.30 del 7 dicembre 2017.
LINGUE STRANIERE - SCUOLA

Formazione permanente degli insegnanti: riaperti i termini per le iscrizioni

Dalle ore 13 del 20 dicembre 2017 alle ore 13 del 12 gennaio 2018 saranno riaperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione ai percorsi di formazione di lingua inglese e tedesca, rivolti agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado. L’azione, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Programma Operativo 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento, costituisce un ulteriore tassello in attuazione del Piano Trentino Trilingue, che prevede tra l’altro, il rafforzamento della formazione per le lingue straniere.
LINGUE STRANIERE - SCUOLA

Garanzia giovani: al via la presentazione di nuovi percorsi di formazione e tirocinio

Via libera dalla Giunta provinciale, nell'ambito del programma Garanzia Giovani, all'Avviso per la selezione pubblica di interventi di formazione e tirocinio che hanno come scopo l'inserimento nel mercato del lavoro di giovani tra i 15 e i 29 anni, che non lavorano e non frequentano un percorso formativo per conseguire un titolo di studio. Si prevede che gli interventi potranno coinvolgere più di 100 giovani, impegnando risorse pari a 665.000 euro.

ATTUALITÀ E CRONACA

Garanzia giovani: aperte le iscrizioni 2018 ai percorsi di formazione e tirocinio dell’Agenzia del lavoro

Nell’ambito del Piano di attuazione per l'occupazione giovanile della Provincia autonoma di Trento (Programma Garanzia Giovani) è attivo il nuovo "Percorso A" dell’Agenzia del lavoro, che prevede percorsi di orientamento specialistico, formazione e tirocinio. Questi servizi puntano a sostenere il percorso verso il mondo del lavoro dei giovani trentini, mettendoli nella condizione di soddisfare le loro aspirazioni professionali e di raggiungere una sicurezza economica, al stesso tempo consentendo al mercato del lavoro di accedere alle loro competenze.
L’adesione ai percorsi è partita dal mese di gennaio; la proposta è articolata in 60 ore di formazione teorica ed una esperienza di tirocinio fino ad un massimo di 6 mesi, che può essere effettuato anche all'estero. Per iscriversi è necessario effettuare la registrazione online sul sito www.garanziagiovani.gov.it e recarsi poi presso i Centri per l'impiego della Provincia autonoma di Trento per sottoscrivere un patto di servizio.
ATTUALITÀ E CRONACA

L’Europa aiuta 24.124 volte i trentini

Nel 2017 l’Europa ha continuato ad aiutare le famiglie trentine supportando i servizi educativi e culturali, promuovendo istruzione e mobilità internazionale. Il 2017 è stato l’anno di nascita per la ProM facility di Rovereto, avanguardia meccatronica europea, e sono stati pubblicati 6 avvisi per il sostegno alla competitività delle imprese. Se ne è parlato alla consueta riunione annuale del Comitato di sorveglianza dei Programmi operativi Fse (Fondo sociale europeo) e Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale). Lo scorso anno si è chiuso il quarto dei sette anni di programmazione: finora sono stati impegnati 47,8 milioni di Euro per il Fse (43,53% di quanto previsto per il periodo 2014-2020) e 29,2 milioni di Euro per il Fesr (26,89% delle risorse settennali). Oltre 24mila i trentini che ne hanno beneficiato.
ATTUALITÀ E CRONACA

Lo stato di avanzamento dei Programmi FSE e FESR in Trentino

Si è riunito oggi a Trento il Comitato di sorveglianza dei Programmi Operativi FSE e FESR 2014 - 2020 della Provincia autonoma di Trento. Tra i punti principali di discussione l’esame e l’approvazione delle relazioni di attuazione 2015 relative ai Programmi operativi, nonché del Rapporto di esecuzione 2015 relativo al Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013. Per quanto riguarda il FSE si registra un importante avanzamento degli interventi previsti dal programma, che a fine 2015 aveva già raggiunto impegni di spesa pari a circa 20 milioni di euro, corrispondenti al 18,7% dell’ammontare complessivo delle risorse finanziarie previste per l’intera programmazione.
ATTUALITÀ E CRONACA

Mobilità all’estero degli studenti: la Giunta stanzia un milione di euro

Punta a migliorare le competenze linguistiche degli studenti trentini, l'Avviso approvato oggi dalla Giunta su indicazione del presidente Ugo Rossi. Il programma, cofinanziato dall’Unione Europea - fondo sociale europeo, dallo Stato italiano e dalla Provincia autonoma di Trento nell’ambito del PO FSE 2014-2020 della Provincia, mette a disposizione degli interessati un milione di euro per la frequenza di corsi di lingue straniere (inglese e tedesco) in Germania, Regno Unito, Irlanda e Malta.
L'Avviso offre la possibilità a circa 500 giovani residenti o domiciliati in provincia di Trento di aderire a un programma di mobilità all’estero della durata di tre settimane organizzato direttamente dall’amministrazione ed è rivolto a studenti che nell’anno scolastico in corso (2017/18) frequentano la classe terza della scuola secondaria di primo grado o le classi dalla prima alla quarta del secondo ciclo di istruzione e formazione in Trentino. Le domande compilate on line, stampate e firmate potranno essere presentate dalle ore 13 di mercoledì 8 novembre 2017 fino alle ore 17.30 di venerdì 24 novembre 2017.
LINGUE STRANIERE - SCUOLA

MoVE -Mobilità verso l’Europa: al via l’edizione 2019 del bando

L’Amministrazione provinciale ha stabilito oggi i criteri per l’attuazione dell’edizione 2019 del bando “MoVE - Mobilità verso l’Europa". Il programma, cofinanziato dall'Unione Europea – Fondo sociale europeo, dallo Stato italiano e dalla Provincia autonoma di Trento è finalizzato all’innalzamento del livello di istruzione della popolazione adulta e prevede full immersion linguistiche di 2 o 4 settimane; corsi di potenziamento della lingua in alcuni ambiti professionali; tirocini all'estero da 8 fino ad un massimo di 24 settimane in Irlanda, Malta, Regno Unito, Austria o Germania. Lo stanziamento per il 2019 è pari a 1.000.000 di euro, i posti disponibili sono 326 e sono rivolti a persone residenti in provincia di Trento con età compresa tra i 25 e i 55 anni. I dettagli sulle scadenze per la presentazione delle domande di iscrizione al bando sono disponibili sul sito: https://fse.provincia.tn.it.
LINGUE STRANIERE

MoVE - Mobilità verso l’Europa: aperte le iscrizioni

Il bando "MoVE - Mobilità verso l’Europa" offre 10 iniziative – attivate con scadenze differenti nel corso del 2019 – volte al potenziamento linguistico attraverso corsi all’estero e tirocini formativi rivolti ad adulti, residenti in Provincia di Trento, di età compresa fra i 25 e i 55 anni. In questi giorni si aprono le iscrizioni per le full immersion linguistiche di 2 o 4 settimane, da effettuarsi nel mese di aprile 2019, e per i tirocini della durata di 24 settimane previsti nel periodo giugno-novembre 2019, per un totale di 130 posti disponibili. La richiesta di partecipazione può essere presentata dal 24 gennaio fino alle ore 17.30 del 6 febbraio 2019, secondo le modalità di adesione illustrate sul sito https://fse.provincia.tn.it .
LINGUE STRANIERE

MoVE - Mobilità verso l’Europa: aperte le iscrizioni per i tirocini di 8 settimane all’estero

Il bando "MoVE - Mobilità verso l’Europa" propone 10 iniziative di mobilità in Paesi europei di madrelingua inglese e tedesca volte a potenziare le competenze linguistiche attraverso corsi all’estero e tirocini formativi. Tali iniziative sono rivolte ad adulti, residenti in Provincia di Trento, di età compresa fra i 25 e i 55 anni. Si aprono in questi giorni le iscrizioni per i tirocini della durata di 8 settimane il cui svolgimento è previsto nel periodo ottobre-dicembre 2019, per un totale di 20 posti disponibili.
La richiesta di partecipazione può essere presentata da lunedì 10 giugno fino alle ore 17.30 di lunedì 24 giugno 2019, secondo le modalità di adesione illustrate sul sito https://fse.provincia.tn.it.

LINGUE STRANIERE

MoVE - Mobilità verso l’Europa: aperte le iscrizioni per tirocini formativi di 16 settimane

Full immersion linguistiche di 2 o 4 settimane; corsi di potenziamento della lingua in alcuni ambiti professionali; tirocini all'estero da 8 fino ad un massimo di 16 settimane in Irlanda, Malta, Regno Unito, Austria o Germania. Sono le opportunità del bando "MoVE -Mobilità verso l’Europa".
Saranno in tutto 10 le iniziative attivate nel corso del 2018, con scadenze diverse di adesione e attuazione del progetto. In particolare in questo momento sono aperte le iscrizioni per tirocini formativi di 16 settimane, da effettuarsi dal 26 agosto al 15 dicembre 2018. Sono 20 i posti disponibili nel Regno Unito, Irlanda e Malta e 12 per Austria e Germania. La richiesta di partecipazione deve essere presentata, per entrambe le iniziative, entro le ore 17.30 dell'8 maggio 2018. Per quanto riguarda i tirocini di 8 settimane sarà possibile fare domanda a partire dal 4 giugno fino alle ore 17.30 del 20 giugno 2018. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito: https://fse.provincia.tn.it.
LINGUE STRANIERE