Comunicati stampa

Festival delle Lingue: 150 eventi per la terza edizione

Tre giorni di eventi fitti fitti, una carrellata di ospiti internazionali, decine di scuole coinvolte, centinaia di studenti. Rovereto torna ad essere capitale delle lingue: dall'8 al 10 marzo Iprase - l'Istituto provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa - organizza infatti la terza edizione del Festival delle Lingue per stimolare la discussione e la riflessione sul tema delle lingue oggi, dai classici come greco e latino, ai linguaggi contemporanei fino alle lingue parlate nel mondo, senza dimenticare il Piano Trentino Trilingue. Una kermesse professionale, nella quale verrà dato spazio a tutte le novità che, in tema di formazione linguistica, investono il mondo scolastico.
Durante il Festival, ospiti e relatori potranno quindi consultare le novità editoriali del settore, approfondire le metodologie per l'apprendimento linguistico, avvicinarsi ai metodi didattici di insegnamento, ma anche scoprire le nuove frontiere tecnologiche a supporto dell'apprendimento linguistico, dagli e-book agli storytelling digitali, dai dispositivi mobili alla robotica.
Le iscrizioni si possono effettuare solo online sul sito dell'evento.
LINGUE STRANIERE

Garanzia giovani: aperte le iscrizioni 2018 ai percorsi di formazione e tirocinio dell’Agenzia del lavoro

Nell’ambito del Piano di attuazione per l'occupazione giovanile della Provincia autonoma di Trento (Programma Garanzia Giovani) è attivo il nuovo "Percorso A" dell’Agenzia del lavoro, che prevede percorsi di orientamento specialistico, formazione e tirocinio. Questi servizi puntano a sostenere il percorso verso il mondo del lavoro dei giovani trentini, mettendoli nella condizione di soddisfare le loro aspirazioni professionali e di raggiungere una sicurezza economica, al stesso tempo consentendo al mercato del lavoro di accedere alle loro competenze.
L’adesione ai percorsi è partita dal mese di gennaio; la proposta è articolata in 60 ore di formazione teorica ed una esperienza di tirocinio fino ad un massimo di 6 mesi, che può essere effettuato anche all'estero. Per iscriversi è necessario effettuare la registrazione online sul sito www.garanziagiovani.gov.it e recarsi poi presso i Centri per l'impiego della Provincia autonoma di Trento per sottoscrivere un patto di servizio.
ATTUALITÀ E CRONACA

Formazione permanente degli insegnanti: riaperti i termini per le iscrizioni

Dalle ore 13 del 20 dicembre 2017 alle ore 13 del 12 gennaio 2018 saranno riaperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione ai percorsi di formazione di lingua inglese e tedesca, rivolti agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado. L’azione, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Programma Operativo 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento, costituisce un ulteriore tassello in attuazione del Piano Trentino Trilingue, che prevede tra l’altro, il rafforzamento della formazione per le lingue straniere.
LINGUE STRANIERE - SCUOLA

Una strategia di sviluppo per l'"area interna" del Tesino

Un collegamento ciclopedonale tra i comuni di Castello Tesino, Cinte Tesino e Pieve Tesino, un servizio di telemedicina per l'assistenza a distanza della popolazione anziana, molto numerosa in Tesino; laboratori linguistici per il trilinguismo e per l'apprendimento delle conoscenze digitali rivolto ai giovani ma anche ai cittadini in coordinamento con la Fondazione De Gasperi, ma anche una serie di progetti di sviluppo relativi all'agricoltura e al turismo: sono questi alcuni dei principali interventi contenuti nella "Strategia dell'area pilota Tesino" della Provincia di Trento nell'ambito della Strategia nazionale "Aree interne", approvata stamane dalla Giunta provinciale su proposta dell'assessore alla coesione territoriale Carlo Daldoss. Si tratta di un progetto pilota che ha consentito di costruire insieme alla popolazione, le imprese e le istituzioni del Tesino, in primis i tre Comuni di Castello, Cinte e Pieve, una strategia finalizzata ad invertire il trend di spopolamento dell’area, immaginando insieme anche alla Provincia e allo Stato, interventi e attività per uno sviluppo economico e sociale di reale impatto. Nell’area del Tesino potranno essere spese complessivamente 7,4 milioni di euro egualmente suddivisi tra Stato e Provincia, ove la parte Provincia sarà riferita alle risorse disponibili su tre fondi europei: il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), il Fondo Sociale Europeo (FSE) e il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR). "Si tratta - sottolinea l’assessore Daldoss - del primo formale passo che sancisce la collaborazione tra Stato, Provincia e Amministrazioni comunali per lo sviluppo economico del Tesino in grado di promuoverne l’attrattività in un ottica di sostenibilità. Sotto questo profilo l’approvazione da parte dei Consigli comunali di Cinte, Pieve e Castello Tesino della strategia nella serata di ieri, sancisce una comunione di intenti che parte dal basso, e come tale si auspica abbia la più alta probabilità di successo. Il lavoro di concerto tra Provincia e Stato (Dipartimento per la Coesione Territoriale) che ha accompagnato la definizione della strategia, va inteso poi quale certificazione di qualità di un percorso innovativo e di reciproca responsabilità per tutti gli attori coinvolti."
ATTUALITÀ E CRONACA

Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione: nuovo avviso per la presentazione di progetti

Nuova proposta nell’ambito dell’implementazione del Piano trentino Trilingue: la Giunta ha approvato oggi, un avviso per la presentazione, da parte di enti di formazione, di progetti volti alla crescita delle competenze della popolazione adulta nel campo delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonché delle competenze linguistiche. I progetti finanziati saranno 9 e saranno destinati a formare circa 100 persone adulte dai 25 ai 64 anni. Il totale delle risorse disponibili per il finanziamento è pari a euro 1.430.000,00.

ATTUALITÀ E CRONACA - LINGUE STRANIERE

Formazione permanente degli insegnanti: 600 posti disponibili per i corsi di lingua straniera

Proseguono le proposte formative in campo linguistico dedicate agli insegnanti del sistema educativo trentino, attraverso l’attivazione di percorsi di formazione di lingua inglese e tedesca. L’azione, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Programma Operativo 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento, costituisce un ulteriore tassello in attuazione del Piano Trentino Trilingue, che prevede tra l’altro, il rafforzamento della formazione per le lingue straniere. L’avviso, approvato oggi dalla Giunta provinciale, stabilisce i criteri per l’individuazione e ammissione degli insegnanti a specifici percorsi linguistici preparatori alle certificazioni linguistiche internazionali, anche ai fini dell’insegnamento in modalità CLIL. Le domande di ammissione potranno essere presentate dalle ore 13 del 20 novembre 2017 alle ore 17.30 del 7 dicembre 2017.
LINGUE STRANIERE - SCUOLA

Mobilità all’estero degli studenti: la Giunta stanzia un milione di euro

Punta a migliorare le competenze linguistiche degli studenti trentini, l'Avviso approvato oggi dalla Giunta su indicazione del presidente Ugo Rossi. Il programma, cofinanziato dall’Unione Europea - fondo sociale europeo, dallo Stato italiano e dalla Provincia autonoma di Trento nell’ambito del PO FSE 2014-2020 della Provincia, mette a disposizione degli interessati un milione di euro per la frequenza di corsi di lingue straniere (inglese e tedesco) in Germania, Regno Unito, Irlanda e Malta.
L'Avviso offre la possibilità a circa 500 giovani residenti o domiciliati in provincia di Trento di aderire a un programma di mobilità all’estero della durata di tre settimane organizzato direttamente dall’amministrazione ed è rivolto a studenti che nell’anno scolastico in corso (2017/18) frequentano la classe terza della scuola secondaria di primo grado o le classi dalla prima alla quarta del secondo ciclo di istruzione e formazione in Trentino. Le domande compilate on line, stampate e firmate potranno essere presentate dalle ore 13 di mercoledì 8 novembre 2017 fino alle ore 17.30 di venerdì 24 novembre 2017.
LINGUE STRANIERE - SCUOLA

Comitato di sorveglianza dei Programmi operativi FSE e FESR 2014 – 2020

Si è tenuta oggi a Trento presso la sala Belli, la riunione del Comitato di sorveglianza dei Programmi operativi FSE e FESR 2014 – 2020. Accanto ai responsabili delle Strutture provinciali attuatrici dei Programmi e alle parti economico - sociali, vi erano anche i rappresentanti dei Ministeri competenti, nonché, per la Commissione europea, Maurizio Corradetti della Direzione generale Occupazione, Affari sociali e Pari opportunità e Andrea Murgia della Direzione Politica regionale e urbana. Il Comitato è coordinato da Fabio Scalet, dirigente generale del Dipartimento Affari istituzionali e legislativi e da Michele Michelini, dirigente del Servizio Europa, Autorità di gestione dei due programmi.
Tra i punti principali di discussione vi è stato l’esame e l’approvazione delle relazioni di attuazione 2016 relative ai Programmi operativi FSE e FESR 2014 – 2020, nonché del Rapporto di esecuzione 2016 relativo al Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013 oltre che la presentazione e condivisione delle linee generali per avviare la procedura di modifica dei due Programmi operativi.
ATTUALITÀ E CRONACA

Fondi comunitari, un’opportunità concreta di sviluppo del Trentino

Oltre 5570 interventi e 110 mila tra persone e imprese coinvolte, con investimenti sul territorio trentino per 270 milioni di euro: sono questi, in sintesi, i dati dei Programmi operativi del Fondo sociale europeo (Fse) e del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) nel periodo 2007 – 2013. Si tratta di un bilancio positivo - confermato oggi dall’approvazione dei rapporti finali da parte del Comitato di sorveglianza – a dimostrazione della valenza economica e sociale delle risorse comunitarie, integrate con fondi statali e provinciali. In sette anni, i fondi comunitari sono stati utilizzati in Trentino per far fronte, nel caso delle risorse Fse, al periodo di crisi economica, attraverso la riqualificazione di lavoratori, per promuovere la conciliazione lavoro-famiglia (buoni di servizio), interventi per la transnazionalità e l’interregionalità, e a favore del mondo della scuola (passaggio scuola lavoro e aiuto a giovani con bisogni educativi speciali). I fondi Fesr sono invece stati investiti in campo energetico per la ristrutturazione e l’efficientamento di edifici pubblici ed imprese, per sostenere la filiera dell’Ict, la nascita di nuove imprese e lo sviluppo sostenibile locale con progetti dedicati a Comuni e Parchi naturali. Attualmente è in corso la nuova programmazione 2014 – 2020 dei fondi Fesr e Fse con una dotazione finanziaria complessiva di circa 220 milioni di euro.
ATTUALITÀ E CRONACA

Programmi operativi del Fondo sociale europeo e del Fondo europeo di sviluppo regionale: approvati i sistemi di gestione e controllo

Oggi, con l’approvazione da parte della Giunta provinciale – su proposta del vice presidente Alessandro Olivi - delle descrizioni dei Sistemi di gestione e controllo dei Programmi operativi del Fondo sociale europeo (FSE) e del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento, si è concluso il processo di definizione del sistema di “governance” dei due Programmi cofinanziati dai fondi strutturali. Si tratta infatti dell’ultimo tassello di una serie di passaggi formali previsti dai regolamenti europei, necessari per dare piena operatività all’attuazione di tali Programmi e per consentire alla Provincia di ricevere le risorse finanziarie europee e statali previste.
ATTUALITÀ E CRONACA

Garanzia giovani: al via la presentazione di nuovi percorsi di formazione e tirocinio

Via libera dalla Giunta provinciale, nell'ambito del programma Garanzia Giovani, all'Avviso per la selezione pubblica di interventi di formazione e tirocinio che hanno come scopo l'inserimento nel mercato del lavoro di giovani tra i 15 e i 29 anni, che non lavorano e non frequentano un percorso formativo per conseguire un titolo di studio. Si prevede che gli interventi potranno coinvolgere più di 100 giovani, impegnando risorse pari a 665.000 euro.

ATTUALITÀ E CRONACA

Lo stato di avanzamento dei Programmi FSE e FESR in Trentino

Si è riunito oggi a Trento il Comitato di sorveglianza dei Programmi Operativi FSE e FESR 2014 - 2020 della Provincia autonoma di Trento. Tra i punti principali di discussione l’esame e l’approvazione delle relazioni di attuazione 2015 relative ai Programmi operativi, nonché del Rapporto di esecuzione 2015 relativo al Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013. Per quanto riguarda il FSE si registra un importante avanzamento degli interventi previsti dal programma, che a fine 2015 aveva già raggiunto impegni di spesa pari a circa 20 milioni di euro, corrispondenti al 18,7% dell’ammontare complessivo delle risorse finanziarie previste per l’intera programmazione.
ATTUALITÀ E CRONACA